... e la vostra vacanza sarà un successo!

Francia

Notizie generali

Fuso orario
E’ lo stesso dell’Italia, anche per quanto riguarda l’ora legale.

Lingua
Francese

Distanze da Roma
Parigi: 1.400 km; Marsiglia: 890 km; Bordeaux: 1.488 km.

Regioni/dipartimenti
All’inizio di questa Guida e sulla mappa generale dell’Europa noterete che la Francia è suddivisa in diverse regioni. Per evitare confusioni abbiamo scelto di usare i nomi delle regioni in lingua, come avviene in Francia. Ogni regione è inoltre suddivisa in dipartimenti, così che la regione dell’Aquitaine comprende la Dordogne, la Gironde, le Landes, Lot-et-Garonne e Pyrénées-Atlantiques. In ogni mappa regionale e di sezione troverete i nomi dei ‘départements’ in francese.

Formalità di confine

Documenti di viaggio
La Francia fa parte della Comunità europea. I cittadini italiani e quelli degli altri Stati membri devono portare solo la Carta d’Identità valida per l’espatrio. I minori di 15 anni devono avere la “carta bianca” rilasciata dal proprio Comune oppure essere registrati sul passaporto di uno dei genitori. I cittadini dei paesi extra comunitari devono informarsi presso il proprio consolato per gli eventuali visti. In Francia dovete sempre portare con voi un documento d’identità.

Documenti del veicolo
- patente di guida nazionale
- libretto di circolazione del veicolo
- Carta Verde di assicurazione internazionale
- adesivo di identificazione nazionale (I) sul camper, sull’auto e sulla caravan

Caravan
Non ci sono formalità particolari per permanenze fino a 6 mesi. La larghezza totale del carico sul tetto dell’auto non può essere superiore a 2,5 metri e la lunghezza non può superare di un metro il paraurti posteriore; ciò vale anche per i rimorchi. Qualora il carico sporga per più di un metro deve essere provvisto di un pannello riflettente.

Animali da compagnia
A seconda dei reciproci accordi internazionali alcuni animali da compagnia possono entrare in Francia se provvisti di passaporto, chip e delle principali vaccinazioni. I regolamenti prevedono attestati di vaccinazione, razza, certificati di buona salute, ecc. E’ consigliabile informarsi presso il proprio veterinario su eventuali nuovi regolamenti e restrizioni. Informatevi in tempo utile poiché alcune vaccinazioni vanno somministrate molto in anticipo. Occorre inoltre avvertire in tempo il personale dei traghetti o dei tunnel all’atto della prenotazione. A seconda della rotta, l’animale potrebbe dover essere posto in una gabbia speciale da affittare sul traghetto, o dover rimanere in auto. Ricordarsi che anche in Italia l’introduzione di animali segue regolamenti e protocolli precisi. Maggiori informazioni su http://europa.eu/abc/travel/pets/index_it.htm
Da sottolineare che in molti parchi nazionali e regionali non sono ammessi i cani, anche se al guinzaglio, e che in molte spiagge non sono accettati.

Valuta
La moneta corrente in Francia è l’euro. I possessori di bancomat italiani aderenti al circuito Maestro/Cirrus possono effettuare acquisti, e prelievi di denaro presso qualsiasi sportello automatico. Le carte di credito sono accettate praticamente ovunque. Le banche di Parigi e della provincia sono aperte dal martedì al venerdì dalle 10 alle 18. Nelle aree rurali sono aperte da martedì a sabato dalle 10 alle 18 (con pausa dalle 13 alle 14).

Prescrizioni doganali
Vigono le regole della Comunità Europea, che consentono l’introduzione di bagagli, attrezzature e cibi quanti ne servono per l’uso personale, e possono chiedere di dimostrarne la provenienza. Il confine tra Paesi UE e non-UE è molto controllato.

Assistenza sanitaria
I cittadini italiani  possono usare la nuova Tessera Europea di Assicurazione Malattia con banda magnetica  rilasciata dalla propria ASL. Ogni membro del gruppo dovrà avere la propria. Questo documento copre le spese sanitarie d’emergenza in Francia (nonché nelle altre nazioni di questa Guida, eccetto Andorra, Croazia e Turchia). E’ comunque consigliabile  stipulare un’assicurazione sanitaria supplementare. 

Orari di apertura e giorni festivi

Poste
In genere sono aperte dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 19, il sabato dalle 9 alle 12. I francobolli si possono acquistare anche nei ‘bureaux de tabac’, riconoscibili da un cartello con un doppio cono rosso, e che spesso funzionano anche come bar. 
 
Negozi
I negozi stanno aperti generalmente dal martedì al sabato. Ipermercati,  e grandi magazzini sono aperti dalle 9 alle 21 senza interruzione. Altri negozi sono aperti dalle 9 alle 19. A Parigi e in altre località maggiori si trovano negozi aperti fino alle 22. Nei centri minori la maggior parte dei negozi chiude fra le 12.30 e le 14.30. Panettieri, macellai e fruttivendoli sono aperti per alcune ore a volte anche la domenica mattina e nei festivi.

Farmacie
Nelle città è disponibile un’ampia rete di farmacie, aperte in genere dalle 9 alle 19. E’ sempre disponibile una farmacia che faccia orario notturno o sia aperta la domenica. Presso le farmacie è affissa la segnalazione degli esercizi di turno più vicini.

Festività nazionali
1° gennaio, Lunedì di Pasqua, 1° maggio (Festa del lavoro), 8 maggio (Armistizio del ‘45), Ascensione, Pentecoste,14 luglio (Presa della Bastiglia), 15 agosto (L’Assunzione), 1° novembre, 11 novembre (Armistizio del ‘18), Natale.

Viabilità e circolazione

Rete stradale
E’ attualmente in corso una vasta operazione per la rinumerazione della rete stradale su scala nazionale per quanto riguarda le strade ‘N’. Molti tratti di queste ‘routes nationales’ avranno pertanto una diversa numerazione e diventeranno strade ‘dipartimentali’. I nuovi contrassegni numerici saranno in relazione con i vecchi numeri (ad esempio, la N4 diventerà la D1004).
 
Norme di circolazione
Il traffico è regolato secondo le norme vigenti in Europa. Percorrendo l’anello di una rotatoria, si ha la precedenza solo se è presente l’apposito cartello triangolare col simbolo di  rotatoria. In mancanza di tale segnale ha la precedenza chi si sta immettendo sulla rotonda.
Limiti di velocità: nei centri abitati 50 km/h, sulle strade extraurbane 90 km/h, sulle superstrade con corsie separate 110 km/h, sulle autostrade 130 km/h. Chi guida con patente rilasciata da non più di due anni si deve attenere ai seguenti limiti: 110 km/h sulle autostrade, 100 km/h su superstrade con corsie separate e 80 km/h su strade extraurbane; questi limiti di velocità valgono per tutti i conducenti in caso di pioggia che obblighi ad azionare i tergicristalli. Sulle autostrade nella corsia esterna vale una velocità minima di 80 km/h. Fari accesi in caso di scarsa visibilità. Obbligo di indossare giubbotti catarifrangenti in caso di incidenti, e di avere a bordo il triangolo d’emergenza. E’ vietato utilizzare il telefono cellulare quando si è alla guida, ma è consentito l’impiego del vivavoce. L’impiego delle cinture di sicurezza è obbligatorio sia sui posti anteriori che su quelli posteriori. Bambini fino a 10 anni solo sui sedili posteriori, ed è’ necessario il seggiolino per i piccoli dalla nascita fino a un peso di 25 chili. I bambini di età inferiore ai dieci anni devono sedere dietro. Fate attenzione: non oltrepassare mai la striscia bianca continua, neanche con una sola ruota! Perseguibile un tasso alcolemico superiore allo 0,05%.

Carburanti
Il GPL si trova facilmente. Munitevi di un adattatore per l’imbocco del serbatoio, dato che le pompe non sempre hanno una imboccatura adatta. Le stazioni di servizio sono aperte giorno e notte sulle autostrade e sulle ‘routes nationales’, dove alcune però ossono chiudere dopo le 21. Non sempre si può pagare con bancomat o carte di credito presso i distributori aperti continuativamente. Preferibili le carte del circuito Maestro, utilizzabili però durante gli orari normali di apertura.

In caso di guasti
L’eventuale soccorso in caso di emergenza va pagato al momento. Sulle strade principali si può contattare la polizia e il soccorso stradale chiamando dalle postazioni d’emergenza. La polizia risponde anche al numero 17, Il numero nazionale da chiamare anche per Vigili del Fuoco ed Ambulanza è il 112. Consigliamo comunque di stipulare un’assicurazione supplementare che fornisca servizio di assistenza al veicolo in caso di necessità.

Campeggio

Nei camping molti servizi come piscina, ristorante, snack bar, pizzeria e altri sono aperti di regola solo da giugno ad agosto. L’uso dei barbecue, con l’esclusione di quelli a gas, è vietato per legge in tutti i campeggi: se il gestore di una struttura li ammette, la responsabilità di eventuali danni ricade completamente sul proprietario del barbecue. Solo le bombole Campingaz possono essere cambiate o rifornite.
In tutte le piscine, sia pubbliche che private, si può nuotare solo con appropriato costume da bagno e spesso per le ospiti è obbligatoria la cuffia. Per motivi di igiene non sono ammessi boxer, bermuda e simili. I prezzi per l’allaccio elettrico sono elevati e variano da 1,50 a 4,50 euro al giorno! I cartelli con la scritta “Inondation par temps de grosse pluie” indicano il pericolo di inondazioni in caso di piogge violente.
Il campeggio libero è vietato, e lungo le autostrade è consentito sostare solo nelle piazzole destinate allo scopo per una durata massima di 24 ore. In casi particolari è permesso il campeggio previa autorizzazione.
Attenzione: le caravan con doppio assale in genere non vengono accettate nei campeggi comunali.

Corsica
La maggior parte dei campeggi corsi si trovano sul mare e sono spesso ben segnalati. Le strade, soprattutto nella parte occidentale della regione, sono strette e tortuose. Come nel resto del paese, il campeggio libero è vietato.
Il francese è la lingua ufficiale, ma sull’isola si parla un dialetto simile all’italiano.
Nell’entroterra scarseggiano i distributori di carburante!
Per raggiungere la Corsica in traghetto sono disponibili i servizi di diverse compagnie. Per ulteriori informazioni su tratte e prenotazioni si possono consultare i siti www.corsicaferries.com

Indirizzi utili

Maison de la France - Ente Nazionale Francese per il Turismo
Via Larga 7
20122 Milano
Tel. 166-166216 (informazioni al pubblico, a pagamento)
Fax 02-58486221
E-mail info.it@franceguide.com
Internet: it.franceguide.com